Nuovo cliente?

Registrati e crea un account
Creando un account potrai effettuare gli acquisti più velocemente, controllare lo stato dei tuoi ordini e avere a disposizione lo storico degli ordini.

Sei già registrato? Accedi

CORPORATE


DOUBLEICE: UNA STORIA RIVOLUZIONARIA

Le buone idee spesso nascono per caso e di solito provocano una rivoluzione. Doubleice ha rinnovato il concept dell’occhiale da lettura trasformandolo da strumento utile in accessorio funzionale, bello e alla moda. L’architetto e designer Raffaella di Montalban nei suoi frequenti viaggi in giro per il mondo notò che le persone indossavano delle montature tutte uguali, una straordinaria tendenza all’omologazione in un ambito trascurato dai big dell’occhialeria. Era un territorio da esplorare alla ricerca di nuove soluzioni. Personalità poliedrica e cresciuta in un coté culturale cosmpolita, Raffaella nel 2005 fonda, a pochi di chilometri di Venezia, Doubleice. Le sue innovative collezioni, un mix di design contemporaneo, colore, materiali soft touch, riscuotono in breve grande successo. Oggi l’azienda è un punto di riferimento non solo a livello italiano, con un pubblico di affezionati follower in costante crescita in Europa, Asia e America. Da un anno nel team tutto al femminile dell’azienda, lavora anche Matilde, la figlia di Raffaella, che ha ereditato dalla madre la passione per i viaggi ma soprattutto la creatività e la passione per gli occhiali. Una squadra in rosa che per formazione e provenienza familiare eredita un patrimonio di competenze e professionalità legate a una lunghissima tradizione nel settore dell’occhialeria. Un equipaggio in perfetta sintonia che con impegno e positive emozioni guida l’azienda verso nuove mete. Doubleice, innovazione è singolare femminile.

Doubleice azienda
 

DEMOCRATIC LUXURY

Doubleice sta dalla parte del democratic luxury, il lusso accessibile, il lusso alla portata di tutti. Crediamo che a volte il lusso abbia a che fare con la ricchezza, altre volte sia più vicino a parole come ricerca, dettagli, qualità, equilibrio, performance, sensibilità, eleganza, armonia, storia, fascino, originalità. Nel design e nella moda si affida al buon gusto di chi sa riconoscerlo e non sempre presenta un conto salato. È quell’incontro con un’emozione che ci fa sorridere e star bene. Doubleice, un’ispirazione contemporanea di nuove forme e valori.

UN MONDO A COLORI

Doubleice è la prima azienda che nel 2005 crea una collezione contro- corrente dell’occhiale da lettura. Un’antologia di colori, una rivoluzione del gusto, Limited Edition conquista subito il pubblico e lascia a bocca aperta la concorrenza. Contemporanea, innovativa, internazionale, nel 2007 debutta la linea Velvet che strizza l’occhio alle atmosfere vintage e veste il frontale di morbido velluto. Si presentano anche Clips, Butterfly, Manhattan, Dundee, in una danza di strass, motivi tartarugati, accoppiamenti di colore e aste effetto pelle.

Dal 2010 Stay Up e Stay Up Rubber aprono la porta a un design più ricercato con finiture gommate e una tattilità pelle di pesca. Mentre Vintage Vitaminic travolge gli amanti dell’insolito con un’ondata pazzesca di colori. Se molti nel settore seguono le tendenze, Doubleice lascia impronte: nel 2012 è la volta di Vintage Velvet Sole e della prima collezione bambino Kids 02, cui seguiranno Kids 04 e Kids+4. Dopo qualche mese entra in scena Safari, il primo occhiale da lettura fashion in tessuto zebrato, disponibile nelle spiritose varianti leopardate, tigrate e mimetiche. Trascorre un anno e i riflettori si accendono su Velvet, l’occhiale da sole con le lenti a specchio che caratterizzano anche la collezione Kid Sun Flash. Nel 2014 le montat- ure Metalized Sun con lenti polarizzate riflettono i bagliori di un ghiacciaio al tramonto o di un deserto all’alba. Segue un altro periodo fertile e dinamico con Cat Eye, linea bicolor, ispirazione vintage, materiale soft touch; Round Sun, montatura gommata e trasparenze acquatiche; Candy, da sole e vista declinati in dieci colori; Stay, gli occhiali ironici e fosforescenti. Scelte contemporanee, design sensoriale, digressioni cromatiche, nuovi materiali, abbinamenti eclettici, comunicazioni innovative, si rincorrono senza sosta nel calendario Doubleice.

 
Occhiali da sole doubleice blu

DALL’IDEA AL 3D

Come nasce un’idea? Alle volte sorridendo a un amico che vi saluta dal finestrino di un treno. Altre volte in riva al mare. Una frase sentita per strada può far scivolare i pensieri verso un nuovo concetto. Un’associazione si presenta sfogliando a caso un giornale, davanti a una tazza di caffè, mentre si guarda la tv. Nei sogni diventa un’immagine, una visione, un segno. Le ispirazioni s’ incontrano anche nell’archivio Doubleice, una collezione di oltre cinquecento modelli, o sfogliando sull’iPad il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci. Poi si passa al progetto e tra il dire e il fare ci sono un mare di possibilità, ma anche dei limiti, non tutto quello che pensiamo è realizzabile. Nel confronto con il limite, di solito rappresentato dalle osservazioni molto critiche dello staff tecnico, l’idea dimostra le sua capacità di sopravvivenza e di successo. Parte fondamentale del tragitto progettuale è la prototipazione in 3D, che consente di condurre test di funzionalità sul prodotto.

Dopo di che si prosegue con ulteriori approfondimenti sulla fattibilità, l’elaborazione di un’adeguata strategia di comunicazione e con diverse riunioni che coinvolgono la rete commerciale. Se in tutte queste fasi il progetto è promosso a pieni voti, il modello entra in produzione per raggiungere i nasi di chi si accorge delle differ- enze fra il solito e l’insolito, l’imitazione e l’innovazione, la moda e la personalità, il kitsch e lo chic.

 
Occhiali da sole doubleice safari

QUALITÀ CERTIFICATA

Gli occhiali Doubleice sono certificati Certottica, l’Istituto italiano di certificazione dei prodotti ottici. Le procedure di verifica comprendono test sui centri focali delle lenti asferiche, la distanza interpupillare, i fattori di trasmissione, la resistenza meccanica, le caratteristiche anallergiche dei materiali. La conformità della lente e della montatura è allineata ai rigorosi standard europei, nel rispetto della direttiva ISO 16034 : 2002, DM 26/11/2004, è garantita dal marchio CE presente su tutti i nostri prodotti. Per gli occhiali da sole, che svolgono una fondamentale azione protettiva dai raggi UV, le normative di riferimento sono EN ISO 12312 -1:2013 /Dir. Com.89/686/CEE/norma US.ANSI Z80 3:2001, AUS AS/NZS 1067:2003/ANMDT 1:2009.
Le lenti in policarbonato sono di categoria 3.

CUSTOMER CARE

Prima di pensare al mercato, Doubleice pensa a Voi, a ognuno di Voi.
Pensiamo a come rispondere in tempi brevi a qualsiasi richiesta d’informazioni sul prodotto, sul servizio, sulla disponibilità e sulla fornitura degli occhiali.
Pensiamo a come offrirvi la migliore consulenza per il punto vendita, a organizzare eventi, a presentare gli occhiali con appositi cartelli vetrina e una linea di espositori da banco, a colonna, a parete.
Pensiamo alla comunicazione on line e off line come un work in progress che aggiunge valore alle informazioni e allo spirito delle diverse proposte.
Pensiamo che la flessibilità sia quella cosa per cui ognuno di Voi merita una risposta diversa e personalizzata.

 
Occhiali da sole doubleice

Una di quelle notti

Ci sono notti che non assomigliano alle altre, sono quelle notti in cui un’idea comincia a girarti per la testa e non ti lascia in pace finché non prendi il tuo quaderno degli appunti per scrivere o disegnare. Negli anni Novanta mi regalai un anno sabbatico, perché sentivo di aver dato molto alla mia professione di architetto, forse troppo. Il mondo dell’occhiale mi aveva sempre affascinata, decisi di provarci: disegnai la mia prima collezione ispirandomi a Alain Mikli. L’azienda a cui la proposi disse che era una linea troppo coraggiosa per quei tempi. Allora mi rimboccai le maniche e ricominciai. Nel settore della produzione di componenti di precisione per occhiali, c’era la necessità di progettare nuove soluzioni estetiche. Studiavo, disegnavo, sbagliavo ... mi sembrava di essere tornata ai tempi dell’università, quando da Rimini mi trasferii a Venezia: lo Iuav di Carlo Scarpa, gli esami...

E viaggiavo. Namibia, Mosca, Londra, New York, San Paolo del Brasile, alla ricerca di idee, di forme, di visioni. Sento di non avere radici, non riesco a fermarmi in un posto per più di una settimana, nemmeno nella mia amata Capri. Dopo qualche giorno mi riacciuffa l’inquietudine, il desiderio di abbandonare le antiche maioliche, i limoni grandi come lanterne, le querce piene di vento e le terrazze verso il mare. Penso che una buona parte di me sia rimasta nelle sale d’attesa degli aeroporti, a Hong Kong, a Dubai, a Los Angeles. In quei non luoghi, come li ha definiti Marc Augé, mi sono accorta che migliaia di persone indossavano degli occhiali da lettura simili a un cielo grigio. Limited Edition, la prima collezione Doubleice, è nata una di quelle notti, dieci anni fa. 

Raffaella di Montalban

 
 

 

 

 

Assistenza